Maria vista dalle donne dottori della Chiesa

Sommario: I. Santa Caterina da Siena. II. Santa Teresa d’Avila. III. Santa Teresa di Lisieux. IV. Conclusioni. 

In seguito al Concilio Vaticano II, per la prima volte le donne hanno potuto accedere allo studio della Teologia, e tre sante sono state proclamate Dottori della Chiesa. La Nota indaga il rapporto tra le sante insignite del titolo di Dottori della Chiesa e Maria di Nazaret, la donna più importante nella storia della Chiesa e dell’umanità. Accusata da certa teologia femminista di costituire una figura negativa di donna, perché apparentemente passiva e sottomessa, la persona di Maria di Nazaret si manifesta invece negli scritti di queste tre sante come un modello di sapienza e di coraggio, e fonte importante di ispirazione per il compimento della loro missione ecclesiale.

After the II Vatican Council, for the first time women could be admitted to study Theology, and three saints were proclaimed Doctors of the Church. The article studies the relation between the saint women doctors of the Church, and Mary of Nazaret, the most important woman in the history of the Church and of humankind. Some feminist theologians accused Mary of Nazaret to be a negative model of woman, because of her seeming passiveness, but in the writings of these three great saints, the person of st. Mary is manifest like a model of wisdom and courage, and a source of inspiration for their difficult ecclesial mission.

Acquista/Buy