Mysterium, communio et sacramentum. L'ecclesiologia eucaristica di Joseph Ratzinger 

Sommario: I. Mysterium et sacramentum: 1. Agostino, la Chiesa e l’Eucaristia. 2. La sacramentalità della Chiesa. II. Il Concilio Vaticano II: 1. La colleggialità dei vescovi. 2. La Lumen gentium. III. La apostolicità: 1. Episcopado e sinodalità. 2. Il primato di Pietro. IV. La communio: 1. Communione, comunità e ministero. 2. Comunione ecclesiale ed eucaristica

L’ecclesiologia di Ratzinger è prima di tutto un’«ecclesiologia teologica», che va dalla Trinità all’umanità. L’approssimazione che l’autore propone è la teologia della Chiesa dei Padri, che si fonda con fermezza sulla Scrittura. Le categorie di “Popolo di Dio” e “Corpo di Cristo”, le dimensioni misterica e sacramentale si fonderanno per dare come risultato la sua ecclesiologia eucaristica di comunione. Questa visione teologico-sacramentale non solo comprende l’Eucaristia e gli altri sacramenti, ma anche l’apostolicità ininterrotta, nelle sue manifestazioni complementari: quella del primato del Romano Pontefice e quella della collegialità. Nella Chiesa l’elemento di continuità che è costituito, oltre ed insieme ai sacramenti e alla parola, anche dal ministero sacerdotale, nelle sue diverse forme. La Chiesa possiede una dimensione cristologica e una pneumatologica, che sono il fondamento della sua duplice condizione: quella sacramentale e quella carismatica. La cattolicità e l’apostolicità, sono elementi complementari, che giustificano la sua presenza come Chiesa universale e Chiese locali. Tutti questi elementi (apostolicità, universalità, ministero, parola, sacramenti) convergono per costituire la communio

The Ratzinger's ecclesiology is first of all an "theological ecclesiology", which goes from the Trinity to the humanity. The approach that the author proposes is the theology of the Church elaborated by the Fathers, which has at the same time a background routed in the Scripture. The categories of "People of God" and "Body of Christ", the mysterical and sacramental dimmensions will be united, for giving us an eucharistical and communional ecclesiology. This is the theological-sacramental vision which incorporates not only the Eucharist and the other sacraments, but also the uninterrupted apostolicity present in apparently complementary manifestations, as the petrine primate and the collegiality. In the Church the ellements of the continuity are formed not only by the word and the sacraments, but also by ministry in its different forms. The Church has the christological and pneumatological dimmension, that is the foundation of her double condition: the charismatical and the sacramental. The catholicity and the apostolicity are also complementary elements., that explains its presence as universal and local Churches. All these elements (apostolicity, universality, ministry, word, sacraments) go together for constituting the communio.

Acquista/Buy