La veridicità come criterio del rinnovamento liturgico

Sommario: I. Criteri del rinnovamento liturgico sino ai giorni nostri. II. Il criterio della veridicità. III. La nuova Messa secondo il criterio della veridicità: 1. La veridicità rispetto alla forma fondamentale della Messa. 2. La veridicità del servizio liturgico. 3. Veridicità nel rinnovato ordo Missae. IV. Riforma della riforma?: 1. La participatio actuosa – opportunità e pericoli della novità. 2. La tentazione religion-pedagogica e il culto come strumento. 3. Approfondimento del nuovo tramite il suo collegamento con una continuità persa come compito che rimane per il futuro. V. Conclusioni.

Insieme ai frutti che il rinnovamento liturgico ha portato con sé, è necessario un ripensamento che ricolleghi la liturgia al continuum della storia; lo studio si propone di mettere in evidenza il criterio della veridicità, quale asse portante per la retta comprensione del rapporto tra rinnovamento e tradizione. A questo scopo si studiano i criteri che si trovano alla base del rinnovamento liturgico nel corso dei secoli. Si evidenziano gli elementi propri del criterio di veridicità in ciascuna delle parti della celebrazione eucaristica secondo la riforma liturgica portata a termine dopo il Concilio Vaticano II. Per ultimo si studia l’idea di una “riforma della riforma”, idea oggi frequentemente ventilata ma non sempre compresa nei suoi termini. In questa sezione si avverte come porre l’accento sull’actuosa participatio presenti delle opportunità ma allo stesso tempo non sia esente da diversi rischi, primo fra tutti quello di emarginare il divino a favore di una liturgia che metta al centro l’uomo.

Among all the fruits that the liturgical renewal has brought, it is necessary to take into account the link between liturgy and the continuum of history; the study proposes to highlight the criterion of the backbone for a good comprehension of the relation between renewal and tradition. For this purpose it analyzes the criteria that serve as the base for the liturgical renew throughout the centuries. It also highlights the elements of the criteria of truthfulness for each part of the Eucharist celebration according to the II Vatican Council liturgical reform. The last section of the study reflects upon the idea of a “reform of the reform”, today often used but misunderstood. This section stresses how the emphasis on actuosa participatio presents great opportunities, but at the same time presents the risk of marginalizing the divine to favor a liturgy that places the man at the core.

Acquista/Buy