Riflessioni su secolarità e impegno politico dei cristiani alla luce del magistero ecclesiale

Sommario: I. Secolarizzazione e laicità. II. Teorie sulla secolarizzazione - III. Versioni della secolarità : 1. Identificazione tra civile e religioso. 2. Separazione tra civile e religioso. 3. Unione senza confusione tra civile e religioso - IV. Verso una autentica secolarità/laicità: 1. La secolarità nell’insegnamento cristiano. 2. Mutuo rapporto tra Chiesa e comunità politica. 3. Impegno politico dei cristiani. 4. Impegno politico e coerenza cristiana. 5. Necessità della formazione. 6. Il ruolo dei laici - V. Conclusione.

L’articolo si propone di mostrare quale debba essere il rapporto tra l’ambito religioso e quello civile, in particolare per quanto riguarda la sua incidenza sociale. Mostra brevemente il fenomeno della secolarizzazione e analizza i diversi paradigmi dei rapporti tra civile e religioso : identificazione, piena separazione, unione senza confusione. Dopo di che espone come quest’ultimo paradigma è in grado di sorreggere un’autentica laicità dello stato e dei cittadini, senza che diventi laicismo. Ricorda che i cristiani, di fronte allo stato, hanno la stessa responsabilità degli altri cittadini, ma di fronte alla propria coscienza hanno una responsabilità maggiore ; ciò richiede da loro, particolarmente dai laici, il fedele adempimento dei doveri sociali. Per farlo, hanno bisogno dell’opportuna formazione “tecnica” ed anche morale. Occorre quindi che i cattolici si impegnino seriamente e con un alto profilo etico nella sfera politica e sociale, con un comportamento che sia lontano dallo spiritualismo intimista e dall’attivismo sociale.

 

Acquista/Buy