L’escatologia individuale e comunitaria tra storia e attualità

Sommario: I. Lo scenario della questione escatologica oggi: 1. Una doverosa ricontestualizzazione. 2. Un nuovo assetto metodologico ed ermeneutico. 3. La cifra cristologica per riconsiderare il problema - II. La memoria fidei: 1. Un rimando storico di sicura rilevanza: Il Prognosticon futuri saeculi di Giuliano di Toledo (642-690). 2. I dettagli problematici della questione in esame. 3. Il valore della questione - III. Il fulcro del confronto: 1. Il nodo cruciale dello stato intermedio. 2. Il Depositum Fidei. 3. Il dibattito teologico. 4. Quattro ipotesi in discussione - IV. Ipotesi di armonizzazione: 1. I nuovi termini della questione: possibilità e prospettive.

Predicazione e catechesi, da un lato, escatico tecnologico e scientifico, dall’altro, impongono una ulteriore chiarificazione dei contenuti dell’escatologia ad una sua migliore contestualizzazione. Entrano in gioco due esigenze : il mantenere l’integrità dei contenuti della fede e la necessità di aprire nuovi percorsi, evitando però riduzioni neo-mitologiche. Fedeltà e ricerca sembrano essere le condizioni essenziali per articolare analisi e valutazione dei temi escatologici in questo scenario contemporaneo. Il confronto si condensa sia sulla questione dello stato intermedio, sia sul possibile rapporto tra eschaton individuale ed eschaton collettivo-cosmico. Il dibattito verte su una duplice valutazione : la sostenibilità del rapporto tra le dimensioni individuale ed universale dell’escatologia e la esplicitazione del paradigma attraverso cui è possibile rapportarle e armonizzarle. Diviene risolutiva la prospettiva cristologico-trinitaria.

Eschatology needs a new context. Preaching and catechism, on one side, and technological and scientific eschatic, on the other, impose a further explanation of its contents. Two claims appear : maintain the integrity of the contents of faith, and open new routes, avoiding however neo-mythological reductionisms. Fidelity and inquiry seem to be the essential conditions in order to articulate the analysis and evaluation of the eschatological themes in this contemporary setting. The counterpart concentrates on both the question of intermediate state and the relation between individual and collective- cosmic eschaton. The debate deals with a twofold evaluation : the strength of the relation between individual and collective in eschatology, and making explicit the paradigm through which it is possible to report and harmonize them. The christological- trinitarian outlook becomes determining.

 

Acquista/Buy