Teologia biblica: necessaria e difficile… possibile? Per una teologia olistica della rivelazione attestata nella Bibbia

Sommario: I. Nome e nozione: 1. La storia. 2. La definizione reale. 3. L’orizzonte della fede. - II. La necessità di una Teologia Biblica. - III. La difficoltà di una Teologia Biblica: 1. La difficoltà denunciata dalla storia della disciplina. 2. Le teorie parziali della rivelazione biblica. 3. La teoria olistica della rivelazione attestata come criterio di giudizio delle teorie parziali. - IV. Le risposte alla difficoltà per rendere possibile la necessità di una TB: 1. Tre teologie bibliche (Childs, Hübner e Stuhlmacher). a) L’unità teologica dell’unica Bibbia (B.S. Childs). b) Una teologia biblica fondamentale della rivelazione cristiana in chiave esistenziale (H. Hübner). c) La continuità della tradizione storica dall’Antico Testamento al Nuovo attraverso un centro focale teologico-ermeneutico, la riconciliazione dell’uomo con Dio in Cristo (P. Stuhlmacher). d) Conclusione. 2. Una proposta: la memoria storica, continuamente reinterpretante come luogo privilegiato della Teologia Biblica. - V. Conclusione: vicoli ciechi e strade aperte alla TB